Richiesta licenza



Autorizzazione per l’avvio dell’attività: Modalita’ richiesta licenza e tempistiche

Ai sensi degli artt. 86 e 110 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza,e successive modifiche, per avviare una sala slot è necessaria una preventiva autorizzazione da parte del Comune nel quale si intende avviare l’attività.

Il numero delle licenze rilasciabili puo’ essere contingentato dai singoli Comuni in base al numero di residenti nel territorio comunale o altro.
Ogni Comune, con apposito Regolamento, stabilisce i criteri e i requisiti per la concessione delle autorizzazioni.

Nonostante una certa variabilità tra i diversi regolamenti comunali, in generale nella richiesta di autorizzazione il richiedente deve dichiarare, oltre le proprie generalità, di non trovarsi in nessuna delle seguenti condizioni:

· aver riportato una condanna a pena restrittiva della libertà personale superiore a tre anni per delitti non colposi;

· essere stato dichiarato delinquente abituale;

· aver riportato una condanna per delitti contro lo Stato o contro le

· persone, commessi con violenza, per furto, rapina, estorsione o sequestro di persona;

· essere stato condannato per reati contro la moralità pubblica e per infrazioni alla legge sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Il Comune è chiamato ad esprimersi entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda.

Durante questo periodo l’Amministrazione può richiedere ulteriore documentazione integrativa.

Il Comune comunica l’avvenuto rilascio dell’autorizzazione anche al Questore che può sospendere la licenza per comprovati motivi di ordine pubblico.

All’interno del locale è obbligatorio esporre una tabella vidimata dal Questore nella quale sono indicati i giochi d’azzardo e i giochi che l’autorità intende vietare.

Per conoscere nel dettaglio le regole applicate nel territorio in cui si intende avviare l’attività è necessario, quindi, prendere visione dello specifico regolamento comunale.